franco-svizzera-4.jpg

Svizzera, inflazione poco mossa (0,3%). Ma il target resta lontano

Scritto da -

La Schweizerische Nationalbank (BNS) ha confermato i tassi al minimo di -0,75%, andando avanti con una politica espansiva
L'inflazione in Svizzera si muove al rialzo, ma ancora troppo poco. Secondo quanto comunicato dal Bundesamt für Statistik (l'ufficio nazionale di statistica elvetico), i prezzi al consumo nel mese di luglio sono cresciuti dello 0,3% annuo, in linea con le previsioni e con una lieve accelerazione rispetto allo 0,2% di giugno. Su base mensile l'inflazione cala dello 0,3%, dopo la flessione avuta anche il mese precedente.

Continua quindi ad essere un grosso problema la dinamica dei prezzi per la Banca Svizzera. Quest'ultima di recente ha rivisto le proprie stime sui prezzi per gli anni 2018-2019 (per il 2018 era scesa a 0,3%, per il 2019 era scesa al 1%). L'inflazione obiettivo dell'istituto elvetico è al 2%.



La Schweizerische Nationalbank (BNS) ha confermato i tassi al minimo di -0,75%, andando avanti con una politica espansiva che però - a quanto pare - non riesce a spingere granché l'inflazione. Peraltro la BNS non può neppure accelerare ulteriormente questi stimoli all'economia, dal momento che ritoccare al ribasso i tassi farebbe scattare una probabile fuga di capitali.

Sul mercato valutario, il CHF sta perdendo terreno contro l'euro (il cross EurChf è oltre 1,14) e si avvicina a quota 1,15, soglia psicologicamente molto importante già toccata nei giorni scorsi (massimi annuali). Possiamo vedere il suo andamento grazie alla piattaforma di trading Plus500.





Rispetto al dollaro invece la situazione è al momento invariata poco oltre 0,97 (venerdì erano stati toccati i massimi mensili a 0,97264 dopo il dato americano sui Non Farm Payrolls).

Va precisato che il calo del Franco Svizzero è ben visto dalla BNS, ma tuttavia non è una buona notizia il fatto che questo deprezzamento dipenda soprattutto dal comportamento delle altre valute (specialmente l'euro) piuttosto che da dinamiche controllate dalla stessa Banca Svizzera.

Vedi tutte le news valutarie riguardanti:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
W 4 n 9 a 7
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market