petrolio-2.jpg

Petrolio in rialzo sulla scia delle buone notizie che arrivano dall'Opec

Scritto da -

Secondo l'intesa, tra gennaio e giugno 2017 c'è stato un taglio complessivo della produzione di circa 351 milioni di barili
La settimana comincia bene per il petrolio, che segna un deciso rialzo sui mercati internazionali sulla scia delle notizie in arrivo dalla Russia. C'è stato infatti un incontro della Commissione di monitoraggio sui tagli del piano Opec-non Opec a San Pietroburgo, dal quale è emersa la possibilità di operare ulteriori tagli alla produzione in alcuni Paesi, oltre che una richiesta chiara di pieno rispetto degli impegni già presi ai membri dell'intesa.

Secondo l'intesa, tra gennaio e giugno 2017 c'è stato un taglio complessivo della produzione di circa 351 milioni di barili. I paesi produttori inoltre estenderanno lo storico accordo di Vienna sui tagli alla produzione anche oltre marzo 2018 se necessario.

Inoltre s'è aperta la strada verso un possibile coinvolgimento anche di Libia e Nigeria, che attualmente sono fuori dal piano dei tagli. Soprattutto la Nigeria è parsa molto interessata a prendere parte all'accordo per stabilizzare i mercati (ma solo sulla base di alcuni requisiti avanzati durante la riunione OPEC).



E lo shale oil americano? S'è parlato anche di quello. La nota emessa dal cartello evidenzia che stanno andando verso un periodo di rallentamento della produttività dei pozzi e della loro decelerazione numerica (ricordiamo che l'ultimo rig count di Baker Hughes ha rilevato una contrazione delle trivellazioni attive negli States di 2 unità sulla settimana precedente).

Tutte buone notizie, che hanno spinto le quotazioni del greggio sui mercati. Prima che arrivassero le indiscrezioni dalla Russia, il prezzo del petrolio ha mantenuto un andamento piuttosto cauto. Dopo però è scattato il rialzo. Il future sul Brent sull'Ice segna un rialzo dell'1,05% a 48,57 dollari al barile, mentre il WTI guadagna l'1,16% e giunge a 46,31 dollari.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
y 8 r 8 t 8
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Lo spread è il vero costo per il trader. Ecco perché è importante sapere quale è il broker più conveniente con cui negoziare
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market