dollaro-australia.jpg

La Banca d'Australia non tocca il tasso (1,50%). Il cross AudUsd spicca il volo

Scritto da -

La RBA decide di lasciare il costo del denaro ai minimi storici. Movimento importante per la coppia aussie-dollaro
Come era nelle previsioni, non si muove la politica monetaria dell'Australia. La RBA ha infatti mantenuto il tasso di interesse all'1,50%, ovvero la misura decisa lo scorso agosto 2016 che portò il costo del denaro ai nuovi minimi storici.

La decisione è spinta dalla prospettiva che una politica monetaria accomodante possa fungere da sostegno alla crescita economica e all'inflazione (di recente aumentata sopra il 2%). I funzionari del RBA hanno votato in modo unanime. Secondo molti analisti, lo status quo circa il costo del denaro verrà modificato a inizio 2018.

La Reserve Bank of Australia ha riconosciuto che le condizioni del mercato immobiliare variano notevolmente in tutto il paese, ma ha anche sottolineato che la rapida crescita dei prezzi nelle città principali sta mostrando segni di allentamento (settimana scorsa l'Ufficio statale australiano ha dichiarato che i permessi di costruzione ad aprile erano del 4,4%, dopo il calo del 10,3% del mese precedente).
Le preoccupazioni maggiori per la RBA restano quelle circa l'aumento dei prezzi delle abitazioni e il crescente indebitamento delle famiglie.



L'annuncio sui tassi da parte della RBA (che si riunirà ancora il 4 luglio) ha preceduto il rilascio dei dati sul prodotto interno lordo (PIL) previsti per domani. L'economia australiana dovrebbe crescere nel primo trimestre del 0,3% e nell'1,6% ogni anno. La RBA si aspetta che il tasso giunga al 3% nei prossimi anni.

Sul fronte valutario, il cross AudUsd è andato in salita registrando i massimi da una settimana a quota 0,7517 (+0,41%), andando oltre la SMA di 50 giorni per la prima volta dalla fine di marzo.
Possiamo vedere l'andamento della coppia con la piattaforma Plus500





I livelli tecnici da osservare sono la resistenza nella regione di 0.7530 (SMA di 200 giorni), e il supporto a quota 0.7500, che potrebbe spianare la strada verso il livello 0.7485.

Vedi tutte le news valutarie su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
8 b m 4 b 4
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market