yen.jpg

Giappone, vola l'export e migliora la bilancia commerciale. Usd-Jpy -0,45%. Kuroda: "Avanti col QE"

Scritto da -

Nelle minute relative al meeting BoJ, i membri hanno sottolineato che l'inflazione è il primo pensiero che guida le loro scelte
Arrivano dati macro molto solidi per il Giappone. Nella notte il Ministero delle Finanze (MOF) ha annunciato i dati importazioni, esportazioni e bilancia commerciale.
Ebbene, a febbraio l'export nipponico è aumentato al ritmo più veloce in 2 anni balzando dell'11,3% a 6,3 miliardi di yen, dopo il +1,3% di gennaio e contro il +9,9% stimato dal consensus. Questa impennata è stata propiziata soprattutto dalla forte domanda proveniente dalla Cina e da altre parti dell'Asia, sulla scia di una ripresa seppur modesta nella terza più grande economia al mondo.
Scende nel frattempo l'import, che passa da 8,5% di gennaio a 1,2%.

La bilancia commerciale invece ha chiuso con un attivo di 813 miliardi di yen. Meno bene del previsto, ma comunque molto meglio del "rosso" di 1.087 mld di gennaio. Questo potenzialmente solleva dalle tensioni rispetto al crescente protezionismo degli Stati Uniti.

confronto-reali-forex.jpg

Nelle minute relative al meeting BoJ, si apprende che i membri dell'istituto hanno sottolineato che l'inflazione è il primo pensiero che guida le loro scelte. Quella giapponese rimane lontana dal target del 2%.
Dal canto suo, il governatore Kuroda ha affermato l'intenzione nipponica di procedere ancora con il piano di quantitative easing. Per cui nessun aumento del tasso di interesse è in programma a breve termine.

L'effetto dei dati macro riguardo la bilancia commerciale intanto non è mancato sui mercati valutari. Lo Yen ha cominciato ad apprezzarsi nei confronti di dollaro ed euro. A metà mattinata la valuta nipponica guadagna lo 0,45% sul biglietto verde e lo 0,68% sulla valuta europea.



plus500-promo.jpg

Sono stati resi noti poi altri dati riguardanti l'economia Giapponese. L'indice dell'attività complessiva sale dello 0,1%. Esso rappresenta una media pesata dell'andamento dei principali settori dell'attività economica. A livello di settori, bene le costruzioni (+4,1%), male produzione industriale (-0,4%), invariato il terziario.


  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
7 j t 1 k 9
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market