lira-turchia.jpg

Turchia, la CBRT cambia solo il Late Liquidity Window. La Lira vola, Usd-Try -1,54%

Scritto da -

Nessuna mossa della Banca Centrale, se non quella che inasprisce il tasso di prestatore di ultima istanza (da 11% a 11,75%)
La Turchia sorprende ancora. Il previsto rialzo dei tassi notturni sui depositi non c'è stato. Anzi la banca centrale (CBRT), dopo che pochi giorni fa aveva fatto intendere di essere pronta a un restringimento della politica monetaria, ha deciso di lasciare le cose sostanzialmente immutate.
Non cambiano ne' i tassi notturni sui prestiti, ne' quelli sui depositi ne' i pronti contro termine a 7 giorni. Ha però cambiato le condizioni del Late Liquidity Window (ovvero quelle nella sua veste di prestatore di ultima istanza alle banche per dare loro liquidità), portando il tasso a 11,7% rispetto al precedente 11%.

Ricordiamo che di recente i dati macro della Turchia sono stati tutt'altro che eccezionali. Il CBRT si aspetta che la ripresa economica salga ancora a ritmo moderato, mentre la domanda da parte dell'Unione europea ha contribuito a rilanciare le esportazioni, mentre la domanda interna rimane sottotono.
Il dato preoccupante però è l'inflazione - per la quale la CBRT ha fissato un target del 5% - che a febbraio è andata in forte aumento oltre quota 10% (l'indice core, che esclude le componenti più volatili, è schizzato all'8,56%).

Tuttavia sembra che la Banca Centrale che non abbia troppa voglia di impegnarsi per raggiungere il suo obiettivo, anche perché il Governo ha detto esplicitamente di volere tassi d'interesse relativamente bassi per evitare di strangolare l’economia (da qui l'utilizzo di misure non convenzionali della CBRT, come appunto il brusco aumento del tasso di rifinanziamento overnight), ma al tempo stesso l'indebolimento della lira e l’aumento dei prezzi delle materie prime stanno spingendo in alto l'inflazione. La CBRT ha lasciato ancora la porta aperta per un inasprimento della propria politica, se sarà necessario.

confronto-reali-forex.jpg

Da diversi giorni la Lira sta riguadagnando terreno sul dollaro. Pochi giorni fa era salito a 3,7463, mentre oggi è piombato a 3,6215 con un parziale del cross Usd-Try di -1,54. E un discorso analogo vale contro l'euro.
Possiamo vedere l'andamento della coppia dollaro-Lira in questo screenshot tratto da Plus500 (recensione in questo articolo).
usdtry-16-3-2017.jpg



  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
8 Y r 5 e 3
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market