heikin-ashi.jpg

Heikin Ashi e le strategie per guadagnarci. Cos'è questo grafico rivoluzionario?

Scritto da -

L'introduzione del modello grafico Heikin Ashi ha spinto molti investment manager a mandare in pensione il candlestick classico

Uno dei metodi più interessanti per fare trading è il così detto Heikin Ashi, che è non un grafico a candele "modificato". In che senso? Depurando il candlestick classico dei "rumori" di mercato, ovvero quei movimenti di breve o brevissimo periodo che possono generare falsi segnali. Tranquillo, strada facendo chiariremo meglio questo concetto.
Le Heikin Ashi hanno dimostrato di essere così efficaci, che molti personal investment manager usano solo questo grafico e hanno mandato in pensione il candlestick classico.


Cos'è il grafico Heikin Ashi


Il nome Heikin-Ashi significa "media della barra" e richiama il modo in cui queste particolari candele vengono calcolate.
Se mettiamo a confronto l'andamento di uno stesso asset con un candlestick classico (nella parte alta) e un Heikin Ashi (nella parte bassa), possiamo subito cogliere le differenze. Facciamo subito un esempio sfruttando uno dei broker che include già l'Heikin Ashi sulla sua piattaforma, ovvero BDSwiss (broker che dal 2017 si è rinnovato proponendo un DEMO gratuito e un SEGNALI DI TRADING).
heikin-ashi-1.jpg


Come puoi vedere, nel quadrante basso l'Heikin Ashi non presenta più nè lap nè gap, cioè non ci sono "salti" di prezzo ma è tutto rappresentato in modo continuo e senza interruzioni. Ciò rende l'immagine più pulita, più nitida.
Questo fatto dipende dal modo in cui le sue candele vengono costruite. I dati di candela infatti tengono conto anche dei valori della candela precedente. Adesso lo vediamo...


Il calcolo delle candele nell'Hiekin Ashi


Noi sappiamo che le candele classiche ci "comunicano" 5 dati: prezzo all'inizio e alla fine del timeframe, il massimo e il minimo, e tramite il colore ci dicono anche se c'è stato un rialzo o un ribasso. Le candele Heikin Ashi hanno anche loro punti di apertura, chiusura, massimo e minimo, ma sono calcolati in modo diverso.


1) L'apertura della candela corrisponde alla media del body (corpo) della candela precedente
AperturaHA = (AperturaHA[1] + ChiusuraHA[1]) / 2.
2) La chiusura della candela è una sorta di media della candela corrente.
ChiusuraHA = (Apertura + Massimo + Minimo + Chiusura) / 4.
3) Il massimo è dato dal valore più alto tra il massimo della candela corrente, l’apertura e la chiusura sempre della candela corrente (calcolata con il metodo visto ai punti 1 e 2).
MassimoHA = Max (Massimo, AperturaHA, ChiusuraHA).
4) Il minimo della HA è il valore più basso tra il minimo della candela corrente, l’apertura e la chiusura sempre della candela corrente, calcolata con il metodo visto ai punti 1 e 2).
MinimoHA = Min (Minimo, AperturaHA, ChiusuraHA).
5) Le candele Heiken Ashi sono rappresentate di default in colore verde in caso di tendenza positiva e in colore rosso in caso contrario.


E' chiaro che questi calcoli non dovrai farli a mano. Su alcune piattaforme già varai tutto bello e fatto (come appunto quella di BDSwiss che stiamo usando noi per fare tutti gli esempi).


heikin-ashi-bdswiss.jpg

Perché l'Heikin Ashi è un alleato prezioso


La potenza dell'Heikin Ashi sta nel fatto che i dati rielaborati RENDONO IL GRAFICO PIU' STABILE e FLUIDO. Questo lo rende più facilmente interpretabile, più semplice da "leggere" e quindi si riducono i falsi segnali che invece sono più frequenti nel candlestick classico (non a caso è questo il grande valore aggiunto delle Heikin-Ashi secondo molti trader: la "pulizia" dei sui segnali).


L'Heikin-Ashi è che si tratta di uno strumento volutamente prudente, cioè che ti fa entrare sul mercato schivando molti falsi segnali; il rovescio della medaglia per avere segnali fortemente filtrati e trend puliti, è l'ingresso spesso tardivo nel mercato. Ma così si evitando anche molti stop loss e molte entrate a vuoto.



Le strategie di trading con Heikin Ashi


Il modello Heikin Ashi spesso viene utilizzato per il TRADING INTRADAY, vista la sua immediatezza dal momento che il cambio di colore fornisce spesso ottime indicazioni sulla nascita di un nuovo trend. Inoltre questo trend viene mostrato in modo abbastanza chiaro, senza disturbo o in modo più pulito. L'ideale per evidenziare una tendenza anche all'occhio meno esperto.
Proprio queste caratteristiche lo rendono perfetto per il trading intraday.
A tal proposito, nel riquadro qui sotto trovi il link per l'articolo di approfondimento sulle tecniche e strategie per sfruttare l'Heikin Ashi nel trading di breve e brevissimo periodo.



Meglio solo o in compagnia...


Riguardo al modo in cui utilizzare le Heikin-Ashi, il suggerimento è di utilizzarlo con altri indicatori, visto che si tratta di uno strumento e non un vero e proprio trading system (anche se alcuni lo fanno).
Qui sotto vediamo un esempio in cui l'HA viene utilizzato con gli indicatori di media mobile e l'ADX per avere conferma dei suoi segnali.
heikin-ashi-ema-adx.jpg


Valutazione finale sull'Heikin Ashi


L'Heikin Ashi ha senza dubbio una grande portata visiva, e del resto se molti trader professionisti lo utilizzano al posto del classico candlestick, un motivo ci sarà.
E' indiscutibile la sua capacità di eliminare molti falsi segnali, che di fatto appesantiscono il trading, limitandosi ad evidenziare meno situazioni di potenziale profitto, che poggiano però su basi molto concrete. Il prezzo da pagare è nel ritardo con cui si evidenzia l'opportunità di entrata e di uscita dal mercato, il che lo rende inadatto per strategie a brevissimo termine.


Se vuoi testare l'Heikin Ashi in azione, puoi registrarti a BDSwiss e aprire un conto demo virtuale, visto che da aprile 2017 questo broker ha cominciato a concedere questa possibilità a tutti senza necessità di deposito alcuno, come invece accadeva in passato.





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
1 L G 3 t 5
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market