wave-tracker.jpg

Guadagnare con il trading: la strategia del wave tracker

Scritto da -

Con questa strategia si sfruttano ADX, Parabolic SAR e Media Mobile per seguire ed introdursi in un nuovo trend

Con la strategia del Wave tracker si prova a guadagnare grazie alla individuazione di un nuovo trend che si manifesta a seguito di una variazione del prezzo di un asset. In sostanza, appena il prezzo si indirizza verso una nuova tendenza, noi proviamo ad entrarci subito e seguirlo.


Elementi chiave della strategia


Quando sfruttiamo la Wave tracker, possiamo utilizzare dei periodi mediamente brevi (1 ora, 4 ore), medi (giorni) o anche lunghi (settimane). Maggiore è la loro ampiezza, più attendibili saranno i risultati che la strategia fornisce.
E' sconsigliabile per periodi brevissimi.


Come strumenti sfruttiamo:
1) indicatore ADX (average directional movement index su 14 periodi)
2) parabolic SAR (parametri: step 0.02 maximum 0.1)
3) media mobile semplice (su 100 periodi)


Se non conosci questi indicatori, trovi la loro spiegazione qui:
Indicatore ADX
Parabolic SAR
Media mobile SMA


Segnali di acquisto e vendita


Per capire quando dobbiamo entrare nel mercato, dobbiamo osservare il prezzo dell'asset.
Ci aiutiamo con una immagine tratta dalla piattaforma IqOption.
Quando il prezzo dell'asset supera il valore della media mobile a 100 punti e al tempo stesso la linea +DI attraversa dal basso in alto la -DI, allora ci teniamo pronti a effettuare un acquisto.
Procediamo nel momento in cui il parabolic SAR fornisce il segnale come primo punto sotto il tasso di cambio.
Ecco la situazione appena descritta in uno screenshot tratto dalla piattaforma IQoption.
wave-tracker-1.jpg


Per la vendita invece, dobbiamo aspettare che il prezzo dell'asset è inferiore alla media mobile a 100 punti e al tempo stesso la linea +DI attraversa dal alto in basso la -DI.
Procediamo nel momento in cui il parabolic SAR fornisce il segnale come primo punto sopra il tasso di cambio.
wave-tracker-2.jpg


Ripetiamo ancora una volta un concetto importante: quando provi una nuova strategia, la cosa migliore da fare è dedicarsi alla pratica attraverso un conto demo. Qui sotto troverai una tabella che ti aiuterà a trovare il broker giusto per te.
Buon trading!





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
5 Y 3 Q 7 y
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto