candlestick.jpg

Come un grafico a candele può aiutare il Forex trader

Scritto da -

Il candlestick è uno strumento utile per un trader? Scopriamo cos'è e come può essere utilizzato

Ci sono delle "candele" che possono aiutare un trader a realizzare un profitto. Non parliamo ovviamente degli oggetti di cera che illuminano quando siamo al buio. Ma tutto sommato si può dire che anche le candele giapponesi servono in un certo senso a fare luce, dal momento che danno indicazioni importanti ai trader sui trend in atto.


La struttura di un grafico a candele


Il grafico a candele giapponesi è uno di quelli più importanti nell'ambio del Forex trading, dal momento che ci consente di avere informazioni sull'andamento dei prezzi attraverso una rappresentazione grafica di impatto immediato.


Non solo, come tutti gli altri strumenti a disposizione dei trader, la sua utilità è tanto maggiore se viene utilizzato in contemporanea con altri strumenti di analisi, eventualmente anche grafici.


Il grafico a candele fu inventato in Giappone per prevedere l’andamento dei prezzi del riso. I nomi dati alle alle figure grafiche prendono il nome da vocaboli di guerra e battaglia


Com'è fatto un Grafico a Candele Giapponesi


Il nome di questo strumento rende perfettamente l'idea di come esso sia strutturato. Il grafico è infatti composto da vere e proprie candele (“Candle-Line”) di colori differenti a seconda se stanno rappresentando un rialzo o un ribasso di valore.
Di solito le coppie di colori che vengono utilizzate sono bianco e nero (Rialzo e Ribasso), verde e rosso (Rialzo e Ribasso) oppure arancione e celeste (Rialzo e Ribasso).



Quali sono gli elementi del Grafico a candele


Per comprendere come sia composto questo strumento per il Forex trading, vanno capite le informazioni in base alle quali viene costruito.
Ogni candlestick si costruisce sulla base di 4 valori:
1) Prezzo Apertura della sessione.
2) Prezzo Chiusura della sessione.
3) Prezzo minimo della sessione.
4) Prezzo Massimo della sessione.


La "sessione" è il periodo di tempo che scegliamo per le candele sul grafico. E' un concetto importante, perché a seconda di quello che scegliamo (il così detto "Timeframe") ovviamente avremmo delle candele di differente conformazione.


Ogni piattaforma mette a disposizione diversi Timeframe tra i quali poter scegliere. Possono variare da secondi a minuti, ore, giorni, settimane o addirittura mesi.
Per ogni timeframe scelto, le candele ci diranno il valore massimo e minimo raggiunto dai prezzi durante quel periodo, poi il valore del prezzo iniziale e di quello finale.
Però danno anche un'ulteriore informazione: la relazione tra il primo e l’ultimo controvalore scambiato, quindi il dato di apertura e quello di chiusura.


Sono tutte informazioni che ci aiuteranno a comprendere le dinamiche che stanno assumendo i movimenti degli asset sotto esame.
A tal proposito, ti segnaliamo questo articolo dove si parla delle indicazioni di investimento che possiamo trarre osservando le candele.


I vantaggi delle candele


E' chiaro che l'utilizzo di uno strumento del genere possa offrire grandi vantaggi anche ad un trader poco esperto, dal momento che ci fornisce l'informazione più importante - quella relativa alla tendenza - già al primo impatto.


Ma oltre a questo un candlestick ci dà tutta un'altra serie di notizie a mano a mano che esaminiamo la sua composizione. Se provassimo a ottenere le stesse informazioni con dati semplicemente numerici, sarebbe molto più complesso e si finirebbe per creare molta più confusione. Così invece è tutto molto più immediato.


confronto-reali-forex.jpg

Gli elementi di una candela


Andiamo a vedere quali sono tutti gli elementi che caratterizzano un "candlestick".
1) Colore: ce ne sono due. Uno è usato per rappresentare un rialzo (di solito sono bianco, verde o arancione), e un altro per rappresentare un ribasso (di solito nero, rosso o celeste) che si è concretizzato nel timeframe prescelto.
2) Real Body: è in sostanza il corpo della candela. Più è ampio (alto), più vuol dire che c'è stata una differenza tra Prezzo di Apertura (Open) e di Chiusura (Close).
3) Shadows (ombre della candela): sono le asticelle che partono dal corpo della candela e vanno verso l'alto o verso il basso. Esse rappresentano i Prezzi Massimi (Upper Shadow) e i prezzi minimi (Lower Shadow) che sono stati toccati nel lasso di tempo preso in considerazione per la formazione della candela.
4) High and Low: si collegano allo shadow, perché sono la loro punta, il loro vertice superiore o inferiore, e indicano il Prezzo Massimo (High) e minimo (Low) raggiunto nel lasso di tempo che è stato scelto.
grafico-candele-elementi.jpg


Come ti abbiamo già detto, in un arto articolo spieghiamo come ottenere delle indicazioni di investimento osservando le candele. Questo spiega perché conoscerle a fondo è molto importante per fare trading.


Se reputi utile questo articolo, premiaci con un semplice gesto. A te non costa nulla, per noi invece vale tanto.

Conclusioni


Il grafico a candele è uno degli strumenti più utilizzati dai Forex trader perché è semplice e fornisce delle indicazioni immediate riguardo un trend.


Va però tenuto sempre conto che, al pari degli altri grafici messi a disposizione degli investitori, sono soltanto dei mezzi di supporto integrativo, e quindi non vanno adoperati separatamente da altri strumenti. Il motivo è chiaro: se più strumenti dicono contemporaneamente la stessa cosa, è molto più probabile che le sensazioni riguardo alla futura evoluzione del mercato sia corrette, e quindi che il trader possa agire in maniera profittevole.





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
M 8 N 9 m 9
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market