dollaro.jpg

Dollaro ancora tonico sulle speranze di una FED meno dovish. EUR-USD vicino 1,120

Scritto da -

Gli investitori hanno rivisto le aspettative sull'ammontare dei tagli che la Federal Reserve potrebbe operare nel meeting di fine luglio
Le ridotte aspettative circa un taglio dei tassi da parte della FED, hanno spinto il dollaro ai massimi di tre settimane contro l'euro, sotto il livello 1,120, in prossimità del quale continua ad aggirarsi.

Dati macro e FED


Dopo i dati di venerdì scorso riguardo al mercato del lavoro, gli investitori hanno rivisto le aspettative sull'ammontare dei tagli che la Federal Reserve potrebbe operare nel meeting di fine luglio. Le eccessive speranze dovish si stanno spegnendo.
Quelle riguardanti una riduzione di 50 punti base sono scese al 5,9% da una probabilità del 25% registrata la scorsa settimana. Gli investitori pensano inoltre che ci sia una maggiore possibilità che la Fed non tagli i tassi all'incontro di settembre. Riguardo al prossimo meeting, i mercati stanno scontando una probabilità del 94% di un taglio del tasso di 25 punti base. Pochi giorni fa questa probabilità era data al 75%.

Dollaro in ascesa


Questi fattori stanno spingendo al rialzo il biglietto verde, il cui Index (che lo misura rispetto a un paniere di 6 valute principali), è salito dello 0,1% a 97,488, il massimo di tre settimane.
Il dollaro si è apprezzato anche nei confronti dell'euro: la coppia EURUSD è scesa sotto 1,120 toccando il minimo da metà giugno come vediamo sulla piattaforma Markets.com.

img

Guerra dei dazi, BCE e Powell


Il disgelo tra Cina e Stati Uniti dopo il vertice del G20 in Giappone, ha agito da ulteriore spinta per il dollaro USD.
Inoltre il calo dei rendimenti dei titoli di Stato tedeschi (riferimento sui depositi overnight presso la Bce) ha gravato sull'Euro, per via della convinzione che la BCE potrebbe accelerare il ricorso a misure espansive. Lo slancio rialzista della moneta unica visto nella secondo metà di giugno sembra già un lontano ricordo.



Se il Governatore della Fed Jerome Powell, nel suo atteso intervento a Capitol Hill, dovesse confermare che la Federal Reserve rimarrà paziente sul taglio dei tassi di interesse, allora verranno aggiunte ulteriori pressioni al ribasso sull'EURUSD.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
U 2 H 3 f 7
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto