sterlina-2.jpg

L'accordo su Brexit torna in Parlamento a giugno. Sterlina GBP sui minimi di 3 mesi

Scritto da -

La sterlina ha perso oltre l'1% questo mese, sulla scia dei crescenti timori di una hard Brexit
L'ultima novità dal fronte Brexit ha finito per appesantire la sterlina sul mercato valutario, spingendola verso i minimi di tre mesi.

L'accordo su Brexit torna in Parlamento


La moneta britannica paga le crescenti aspettative di una nuova bocciatura dell'accordo Brexit raggiunto dal primo ministro Theresa May, e la conseguente messa in discussione del suo stesso ruolo di leader. La Premier ha infatti intenzione di presentare il suo accordo in Parlamento a inizio giugno, con l’obiettivo di completare il percorso della Brexit entro inizio luglio e prima della pausa estiva (che solitamente inizia a metà Luglio).
Ricordiamo però che sono già stati fatti 3 tentativi, e tutti sono stati bocciati. Il partito laburista dell'opposizione ha fatto sapere che non ratificherà l'accordo, se non si raggiungerà un compromesso con il governo, e proprio a tal fine c'è stato un incontro tra la premier e il leader laburista, Jeremy Corbyn.



Intanto, nonostante i tentativi per scongiurare questa possibilità, Londra si appresta a votare per le elezioni europee del 26 maggio, come gli altri 27 paesi Ue. La questione Brexit si riflette nei sondaggi, secondo i quali sia conservatori che i laburisti sembrano destinati a essere penalizzati.
Il mercato nel frattempo comincia a vedere sempre più concretamente l'ipotesi che la May fallisca ancora e sarà costretta a dimettersi, aprendo così la porta ad un premier più euroscettico e quindi a una hard Brexit.

La sterlina cala ancora


Questo clima ha finito per appesantire notevolmente la sterlina, che ha perso oltre l'1% questo mese.
Il cross GBPUSD è sceso a 1,2943, al livello più basso dal 15 febbraio. La sterlina è caduta per otto giorni consecutivi contro il dollaro, nonostante i dati economici per lo più solidi in Gran Bretagna negli ultimi mesi. Tuttavia i dati sull'occupazione di martedì, hanno mostrato che la crescita dei salari è stata inferiore alle attese, segnalando il possibile inizio di un periodo turbolento.




Il pound ha perso quota anche contro l'euro, con la coppia EURGBP salita oltre quota 87,00, ed è scambiata al di sopra delle sue principali SMA suggerendo un forte slancio rialzista.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
6 Y 1 r 7 z
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto