ron-romania-1.jpg

Leu rumeno (RON) ancora in difficoltà contro EUR e USD. La BNR non tocca i tassi

Scritto da -

In settimana la Banca Nationala a Romaniei ha confermato la propria impostazione di politica monetaria lasciando il tasso di interesse al 2,50%
La settimana del LEU rumeno è stata caratterizzata dall'appuntamento con il meeting della Banca Nationala a Romaniei, che ha confermato la propria impostazione di politica monetaria lasciando il tasso di interesse al 2,50%, dove venne portato a maggio scorso con un incremento di 25 pb. La decisione era ampiamente attesa dai mercati.

L'isituto rumeno non ha ritenuto necessario intervenire, nonostante un calo dell'inflazione che è decelerata al 3,27% a dicembre (dal 3,43% del mese precedente) e il deprezzamento del LEU nell'ultimo mese.

Riguardo all'inflazione va detto che comunque siamo ancora nella fascia target (tra 1,5-3,5%). Settimana prossima il governatore Mugur Isarescu presenterà un rapporto per quest'anno, nel quale la banca centrale dovrebbe leggermente abbassare la sua previsione.



Circa invece il deprezzamento del LEU, il governatore Isarescu ha osservato che "Le oscillazioni fino al 5% non sono oggetto di particolare attenzione da parte della banca centrale, e la recente mossa è stata piuttosto piccola".
La coppia Euro-Leu (EURRON) sta viaggiando al rialzo dalla fine di dicembre ed è giunta a quota 4,75.
La coppia UsdRon invece, dopo aver superato la soglia psicologica di 4.00 a fine settembre e anche quella di 4,10, adesso sta testando il livello 4,20.




Circa il futuro economico rumeno,la BNR ha evidenziato le incertezze derivanti dalla nuova serie di misure fiscali e di bilancio, nonché alla tassa bancaria legata al ROBOR (Romanian Interbank Offer Rate).
Questa prudenza fa ritenere agli analisti che non ci sarà alcun cambiamento dei tassi nel 2019, e comunque difficilmente si arriverà ai 3 che erano pronosticati appena qualche tempo fa. Tuttavia il nuovo board della banca centrale che sarà votato dal parlamento, potrebbe avere un approccio diverso.

Vedi tutte le news su:



  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
2 K 3 z 5 Y
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto