zloty-polonia.jpg

Polonia, la NBP si conferma dovish. Lo Zloty (PLN) rimane debole contro USD ed EUR

Scritto da -

L'istituto centrale polacco ha infatti deciso di lasciare il tasso di interesse all'1,50% per il 47esimo mese consecutivo
Il meeting di politica monetaria della Narodowy Bank Polski (NBP) non ha regalato sorprese ai mercati. Al termine di un meeting di due giorni, l'istituto centrale polacco ha infatti deciso di lasciare il tasso di interesse all'1,50%, ovvero al livello minimo storico al quale venne portato 47 mesi fa con un taglio di 50 pb.

Alla base di questa decisione c'è la constatazione che a livello generale c'è stato un peggioramento. I dati della zona euro infatti sono deteriorati rispetto a un mesetto fa, rimane ancora aperta la questione Brexit e inoltre la FED ha allentato il suo ciclo di inasprimento della politica monetaria. Inoltre l'economia tedesca, molto influente su quella polacca, è peggiorata.



Per quanto riguarda il fronte interno, nonostante la buona lettura del Prodotto Interno Lordo, ci sono alcuni dati macro che non piacciono alla NBP. Per questo motivo il Consiglio della Narodowy Bank Polski ha deciso di prendere tempo. Del resto lo stesso presidente della banca centrale ha dichiarato che i tassi potrebbero restare su questo livello anche fino alla fine dell'attuale mandato del MPC.



Sul mercato valutario, la decisione della NBP non ha avuto effetti sullo lo zloty (PLN), il cui vero driver in questo momento è la situazione globale e il sentiment generale che si vive sui mercati.
La valuta polacca da inizio febbraio sta perdendo terreno nei confronti del dollaro (siamo a 4 sedute negative di fila). La coppia USDPLN è salita a 3,77 (+0,50%).
Stesso andamento rispetto all'euro. Il tasso di cambio EURPLN ha superato il test di 4,29.

Vedi tute le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
9 n 7 F 2 n
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto