powell-fed.jpg

La FED completa la metamorfosi da falco a colomba: EUR-USD verso 1,15

Scritto da -

I toni accomodanti della Fed (che conferma i tassi di interesse) hanno portato a un deprezzamento generalizzato del dollaro
Il volto più cauto mostrato dalla FED riguardo ai tassi di interesse, spinge il dollaro al ribasso sui mercati valutari.
L'attesissimo appuntamento con il meeting della banca centrale americana, pur non regalando sorprese riguardo l'attuale livello dei tassi (confermati nel range 2,25-2,50%), completa la metamorfosi da falco a colomba dell'istituto centrale americano.

Pur mantenendo una valutazione positiva dell'economia a stelle e strisce (che continua a crescere anche se a ritmo più lento, e che vede aumentare occupazione, spese delle famiglie e investimenti), la FED evidenzia la necessità di essere cauti per via degli sviluppi economici e finanziari globali e per le deboli pressioni sull’inflazione (le cui aspettative sono calate negli ultimi mesi).



Per questi motivi la FED ribadisce di dover essere paziente riguardo alla questione dei tassi di interesse, e per la prima volta da diverso tempo, scompare l'espressione "graduale rialzo" circa il futuro del costo del denaro USA.
Secondo Powell l'attuale livello dei tassi di interesse è nel “range” in cui dovrebbe essere. Anzi, non ha escluso che la prossima mossa della banca centrale possa addirittura essere un taglio del costo del denaro.

I toni accomodanti della Fed hanno portato a un deprezzamento generalizzato del dollaro. La major EURUSD è schizzata da 1,141 a 1,150, salvo poi ripercorrere parte dei guadagni in mattinata.




Forte balzo anche del GBPUSD che è salito a 1.31366, mentre lo Yen giapponese ha spinto la coppia USDJPY ben lontana dalla soglia psicologica di 110 (ora è al livello 108.562) che era stata lambita sul finire della settimana scorsa.
Il calo del biglietto verde ha comportato anche una generalizzata euforia sui preziosi, con l'oro balzato a 1325 dollari l'oncia, il massimo da aprile dello scorso anno.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
5 j 7 i 3 U
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto