dollaro-australia.jpg

L'inflazione allontana il taglio dei tassi RBA. AUD-USD in salita a 0,7200

Scritto da -

Dati migliori del previsto, così le aspettative riguardo a un possibile taglio dei tassi da parte della RBA si riducono dal 70% al 52%
Il dollaro australiano piazza lo scatto sul mercato valutario, trascinato dai buoni dati sull'inflazione e dalle notizie positive per il suo commercio internazionale.
Secondo i dati del Bureau of Statistics (l'ente di statistica di Canberra), l'inflazione è salita dello 0,5% nell'ultimo trimestre del 2018, andando oltre le previsioni (0,4%, valore registrato anche nei precedenti tre periodi).
Anche l'inflazione annuale va meglio del previsto: 1,8% contro le aspettative all'1,7%. Va anche detto però che comunque c'è stato un calo rispetto all'1,9% precedente, e che rimaniamo sempre sotto il target della RBA, fissato al 2%.



Il report migliore delle attese ha provocato la rapida reazione dei mercati. Infatti si sono ridotte le aspettative riguardo a un possibile taglio dei tassi da parte della RBA (il costo del denaro è all'1,5%, livello minimo record dove si trova da agosto 2016). Prima del dato sull'inflazione i futures implicavano una probabilità del 70% circa un taglio di 25 punti base entro il 2019, mentre in seguito si sono ridotte al 52%.

Inoltre a sorreggere la valuta australiana ci sono alcune notizie riguardo alle materie prime, cui essa è molto legata. Anzitutto l'aumento dei prezzi del ferro (una delle principali esportazioni del paese), e in secondo luogo l'ottimismo riguardo ai negoziati tra Stati Uniti e la Cina in corso a Washington sul tema della guerra dei dazi (ricordiamo che Pechino è il primo partner commerciale di Sydney, visto che la Cina è destinataria del 37% delle esportazioni australiane).



Per questi motivi il dollaro AUD si sta apprezzando contro le altre valute principali. Il cross AudUsd è salito di oltre mezzo punto a quota 0,7200. Bene anche l'AudNzd (1,0526), l'AudCad (0,9525) e l'EurAud (1,5860).

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
4 i 3 G 3 j
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto