zloty-polonia-2.jpg

La Banca di Polonia non tocca i tassi, ma la tensione su Glapinski penalizza lo Zloty (PLN)

Scritto da -

Un collaboratore del governatore Adam Glapinski percepirebbe uno stipendio addirittura 4 volte più alto del Presidente della Polonia
Il clima che si respira a Varsavia è così teso che la riunione di politica monetaria della Narodowy Bank Polski (che ha lasciato invariati i tassi) è passato in secondo piano.
A tenere banco infatti è la polemica innescata dalle rivelazioni di un quotidiano locale, secondo il quale un collaboratore del governatore Adam Glapinski percepirebbe uno stipendio addirittura 4 volte più alto del Presidente della Polonia.
Ricordiamo peraltro che ancora è vivo il ricordo di uno scandalo di corruzione scoppiato a fine dello scorso anno, che ha costretto il capo del regolamento del mercato finanziario - peraltro un protetto di Glapinski - a dimettersi.

La polemica feroce è soprattutto politica, visto che sono in programma le elezioni a fine anno. L'opposizione ha chiesto la testa del governatore, mentre un portavoce del partito al governo ha invitato il governatore a fare chiarezza sugli stipendi che paga ai suoi dipendenti.
Nel frattempo il nuovo ministro delle finanze Teresa Czerwinska ha detto che le "turbolenze" di questi giorni potrebbero scoraggiare gli investitori stranieri.



E in effetti qualcosa già sta accadendo: infatti il rendimento dei titoli di stato decennali in Polonia ha raggiunto il massimo di tre settimane al 2,889%.
Nel frattempo lo zloty sta già perdendo qualche colpo. La coppia EurPln si muove vicino alla linea psicologica di 4,3. La coppia UsdPln invece sta beneficiando della debolezza del biglietto verde e viaggia su 3,72 (a ottobre aveva raggiunto 3,83).




Riguardo al meeting della NBP, non c'è stata alcuna sorpresa, visto che l'istituto centrale ha deciso di mantenere invariati i tassi al 1,50%, livello raggiunto a marzo 2015 (l'ultima stretta risale addirittura al 2012).
E' soprattutto l'inflazione che preoccupa e rende necessarie politiche di allentamento. Il tasso annuale infatti è in discesa all'1,1%, e rimane sotto il target dell'1,5-3,5% fissato dalla NBP.
Per questo motivo molti analisti sono convinti che non ci saranno ritocchi alla governance almeno per quest'anno.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
k 9 G 5 t 9
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto