corona-norvegia-2.jpg

Norges Bank molto prudente sui tassi (lasciati a 0,75%), la Corona scende contro EUR e USD

Scritto da -

La banca centrale ha dichiarato di voler aumentare i tassi a marzo del prossimo anno, e potrebbe operare una ulteriore stretta nel 2019
La banca centrale di Norvegia frena un attimo sulla questione tassi, e la Corona accusa il colpo sui mercati valutari. Questa settimana c'è stato il meeting della Norges Bank, che ha preannunciato un ritmo cauto nel programma di restringimento di politica monetaria. L'istituto di Olso ha votato all'unanimità di lasciare il tasso di interesse allo 0,75%, ma si è mostrato preoccupato dalle prospettive dell'economia globale.

Secondo la Norges Bank le prospettive di crescita si sono ridimensionate, a causa della tensione USA-Cina e delle grane politiche scoppiate in Eurozona e in Svezia (i principali partner commerciali per la Norvegia). Inoltre viene citata la "Brexit senza accordo" come possibile fonte di aumento delle turbolenze sui mercati finanziari.
Riguardo l'inflazione, dopo il rallentamento di novembre ci sono stati nuovi segnali di rialzo recenti che hanno portato il livello ai massimi di quasi due anni (3,5%, come a gennaio 2017).



Nel complesso la NB manifesta cautela sul fronte dei tassi di interesse, che sono stati alzati per la prima volta negli ultimi 7 anni a settembre scorso. La banca centrale ha dichiarato di voler aumentare i tassi a marzo del prossimo anno, e potrebbe operare una ulteriore stretta nel 2019, una nel 2020 e due nel 2021, secondo quanto dichiarato dal governatore Oeystein Olsen.



Sul mercato valutario l'approccio prudente della Banca di Norvegia ha finito per appesantire la Corona, che ha chiuso la settimana in perdita sia contro il dollaro USD che contro l'euro. Il cross UsdNok è infatti salito a 8,6274 (+1,71% settimanale). Non è andata meglio contro l'euro, visto che la coppia EurNok guadagna oltre un punto percentuale (è salita a 9,7495, quasi ai massimi da settembre scorso).

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
D 9 v 1 t 4
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto