euro-2.jpg

La BCE allunga i tempi in cui sarà ancora accomodante, l'EurUsd stenta

Scritto da -

L'economia dell'Eurozona rallenta e vengono riviste le previsioni sull'inflazione del 2019
La BCE e Mario Draghi non riescono a dare una spinta all'euro, che anzi retrocede dopo il meeting della Eurotower. Del resto non ci si poteva aspettare qualcosa di diverso, viste le tante incertezze all'orizzonte: l'economia che non marcia più tanto forte, la Brexit, la battaglia sul budget italiano e quella probabile sul bilancio francese.

L'istituto di Francoforte ha confermato ancora i tassi di interesse a zero, come era ampiamente previsto, ma ha tagliato le stime di crescita (che rallenterà soprattutto a causa del forte calo della domanda estera) e rivisto leggermente le previsioni sull’inflazione (pur dicendosi fiduciosa che continuerà a convergere verso il target del 2%).
Secondo le stime degli economisti della Bce, il PIL dell'Eurozona crescerà dell'1,9% nel 2018 e dell'1,7% nel 2019 e nel 2020. Si attendono invece che l'inflazione cresca dell'1,8% quest'anno (stima rivista al rialzo), dell'1,6% nel 2019 (al ribasso) e dell'1,7% nel 2020. Nel 2021 invece i prezzi dovrebbero salire dell'1,8%.



Riguardo alla fine del Qe, la Bce ha confermato la fine al termine di quest'anno. Tuttavia ha aggiunto che il reinvestimento del capitale rimborsato dei titoli in scadenza continuerà anche dopo l'avvio del rialzo dei tassi, e comunque finché sarà necessario per mantenere la liquidità e un ampio grado di accomodamento monetario. In pratica non c'è un orizzonte temporale ancora definito, ma è flessibile. Circa il rialzo dei tassi di interesse, l'orientamento è tenerli fermi almeno fino all'estate del 2019.



Sotto il profilo valutario è stata una giornata altalenante per la valuta unica.
L'EurUsd in mattinata ha testato quota 1,14. Dopo la comunicazione della Bce l'euro si è indebolito sul mercato valutario (e dopo una timida rimonta è ridisceso in concomitanza delle dichiarazioni di Mario Draghi), arrivando finanche a 1,1328 dollari. Ma in seguito è tornato in orbita 1,1360.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
8 K M 7 p 7
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto