dollaro-2.jpg

Dollaro in ascesa dopo i dati sul lavoro. EUR-USD di nuovo sotto 1.14

Scritto da -

I Non Farm Payrolls aumentano le probabilità che la Federal Reserve operi un ulteriore rialzo dei tassi d'interesse a dicembre
Il dato sull'occupazione dà una bella spinta al dollaro, che si mette alle spalle le recenti perdite sul mercato valutario (sulla scia degli sforzi di risolvere la crisi commerciale Cina-Usa, che avevano aumentato l'appetito al rischio penalizzando il dollaro come bene rifugio). La coppia EurUsd chiude la settimana sotto quota 1.14.
Il dollaro USA guadagna terreno anche contro lo Yen (UsdJpy a 113.20) e contro la sterlina (il cambio GbpUsd torna nuovamente sotto quota 1.30).




Come detto, a dare la spinta al biglietto verde è stato il dato sull’occupazione Usa migliore delle attese. Il numero di occupati il mese scorso è cresciuto di 250.000 unità, oltre le attese pari a 190.000. Tuttavia è stata rivista al ribasso la crescita di settembre (118.000 anziché 134.000). Il tasso di senza lavoro è rimasto ai minimi storici del 3,7%, che non si vedeva dal 1969. Sono ormai 97 mesi consecutivi che l’espansione statunitense aggiunge buste paga.



Stavolta sono andati bene anche i salari orari, che sono lievitati del 3,1% rispetto all'anno scorso. Si tratta del miglior andamento in un decennio. Nel mese, per il settore privato, i salari sono lievitati in media di 5 centesimi l'ora a 27,30 dollari.

I mercati sono rimasti molto soddisfatti da questi dati, perché dovrebbero confermare la politica monetaria della Federal Reserve di ulteriori graduali rialzi nei tassi d'interesse, a cominciare da dicembre. Questo malgrado il parere apertamente contrario di Donald Trump, che vorrebbe una Banca centrale ferma sui rialzi che a suo dire danneggiano l'economia.

Vedi tutte le news su.



  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
5 z M 5 a 3
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market