corona-norvegia-2.jpg

Norvegia, NOK di nuovo tonico dopo la caduta di giovedì scorso (dopo la Norges Bank)

Scritto da -

Settimana scorsa la Norges Bank ha effettuato il primo rialzo dei tassi in 7 anni , ma è stata molto più prudente di quanto previsto
Gli occhi dei trader della Corona Norvegese saranno puntati sul report circa la disoccupazione, in uscita mercoledì. Settimana scorsa la Norges Bank ha effettuato il primo rialzo dei tassi in 7 anni (due anni fa invece ci fu l'ultimo ritocco al ribasso), ma non ha soddisfatto i mercati perché ha utilizzato un tono più prudente di quanto ci si aspettava (finendo per penalizzare il NOK), dicendo che "l'incertezza che circonda gli effetti dei più alti tassi di interesse suggerisce un approccio prudente".

Uno degli argomenti che Norges Bank ha utilizzato per giustificare il suo approccio è stato proprio il mercato del lavoro (la banca ha detto che siamo vicini all'utilizzo della piena capacità). Di conseguenza, il rilascio del report questa settimana sarà importante per i mercati nel valutare la validità di questa argomentazione.



Come detto, dopo sette anni la banca centrale norvegese ha deciso di alzare il costo del denaro di un quarto di punto allo 0,75%, come previsto dagli economisti (in scia alla forza dell'economia e all'aumento dei prezzi del petrolio, di cui la Norvegia è il maggior produttore dell'Europa occidentale).
Il governatore dell'istituto centrale, Oystein Olsen, ha rimarcato che il prossimo rialzo dei tassi sarà molto probabilmente nel primo trimestre del 2019. L'inflazione sottostante inoltre si avvicina all'obiettivo del 2%.

Tuttavia, il mercato si aspettava dalla banca norvegese un atteggiamento più aggressivo, e per questo nonostante il rialzo dei tassi la valuta scandinava ha reagito con forti ribassi.
Dopo la decisione di politica monetaria, la coppia EurNok è salita di quasi una figura fino a circa 9.6 e negli ultimi giorni c'è stata solo una lieve limatura al ribasso (siamo in area 9.55). Va detto che l'ultimo mese è stato comunque positivo per la valuta norvegese (cresciuta dell'1,3%) dopo che la coppia era arrivata a 9.75.



Nel frattempo il cross UsdNok continua lentamente ma costantemente la sua discesa, e viaggia verso 8.10. Presto potrebbe tornare ad attaccare il supporto psicologico di 8.00 che fu già testato a inizio luglio, prima che un forte rally rialzista la spingesse a 8.50.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
7 n 4 w 5 p
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market