dollaro-australia-2.jpg

Australia, la RBA resta ferma e spinge l'AUD-USD verso il basso

Scritto da -

La Reserve Bank of Australia ha deciso di lasciato i tassi di interesse invariati all'1,50%, minimo storico
Come era nelle previsioni degli analisti, la Reserve Bank of Australia ha deciso di lasciato i tassi di interesse invariati all'1,50%, minimo storico. Altrettanto immutato è il quadro complessivo illustrato dalla banca centrale in accompagnamento alla decisione, cosa che forse ha deluso una fetta dei mercati che si aspettava toni più da falco (visto il calo progressivo dell'Aud).

C'è un sentimento positivo riguardo alla crescita economica (il PIL è visto in crescita oltre il 3% per il 2018 e il 2019). Circa l’inflazione, si prevede che possa stabilizzarsi sull'1,75% quest'anno, ma accelerare i prossimi due fino al 2,25% annuo. Le prospettive per il mercato del lavoro rimangono positive.



Tuttavia, la RBA evidenzia la persistenza di alcuni fattori di preoccupazione come i consumi delle famiglie, i cui redditi crescono lentamente, a fronte di livelli di indebitamento elevati. La crescita dei salari resta contenuta e i mercati immobiliari sono rallentati a Sidney e Melbourne.

Sul fronte valutario, l'aussie ha prima marciato al rialzo dopo la diffusione del comunicato del governatore Philip Lowe, ma poi è caduto in picchiata. La coppia AudUsd è scesa al minimo giornaliero di 0.7157, il più basso da maggio 2016.
.
Va detto che la recente debolezza del dollaro australiano è dalla RBA attribuito in gran parte alla forza del dollaro, e questo ha fatto passare il messaggio che all'istituto centrale una valuta così indebolita non preoccupa più di tanto.



Andamento ballerino per la coppia EurAud, che marcia in discesa in mattinata per poi rimbalzare dal minimo giornaliero di 1,6039 e chiudere in lieve progresso verso 1.613.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
W 5 A 2 C 6
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market