petrolio.jpg

Petrolio, brusco calo dopo il dato sulle scorte. WTI e Brent perdono oltre il 3%

Scritto da -

I dati relativi alle scorte di petrolio greggio degli USA deludono le stime degli analisti. Di seguito tutti i dettagli.
I dati relativi alle scorte di petrolio non corrispondono alle aspettative degli economisti, e la quotazione dell'oro nero va in discesa.
Secondo il Dipartimento dell'energia americana (EIA - Energy Information Administration), nell'ultima settimana le scorte strategiche di petrolio sono scese meno del previsto: 1,351 milioni di barili contro un dato atteso di 2,3 milioni. In altre parole, più petrolio è disponibile sul mercato e questo esercita una pressione al ribasso sui prezzi.
Settimana scorsa c'era stato un forte rialzo di 3,8 milioni.

Le riserve di benzina sono aumentate di 2,9 milioni, mentre la stima era per un ribasso di 1,6 milioni. Gli stocks di distillati sono cresciuti di 1,23 milioni, superando anche in questo caso le aspettative che indicavano un rialzo di appena 100mila barili.



Dopo la diffusione del report il petrolio, che viaggiava già in deciso ribasso, ha ampliato le perdite. Il WTI, contratto con consegna a settembre, è sceso sotto la soglia dei 66.96 dollari (-3,22%). A Londra, il Brent (consegna ottobre) ha chiuso in ribasso del 3,17%, a $ 72.28 al barile.

Sul mercato intanto continua a soffiare forte il vento della pressione innescato dalle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti. Queste ultime infatti minacciavano di rallentare il ritmo dell'economia mondiale e di conseguenza la domanda di petrolio.
Anche la tensione USA-Iran è al centro dell'attenzione. Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha detto a un giornale locale che le sanzioni statunitensi, che sono entrate in vigore martedì 7 agosto, non influenzeranno le esportazioni di petrolio della Repubblica Islamica.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
6 q 9 T 8 H
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market