dollaro-australia.jpg

Australia, la Reserve Bank non tocca i tassi. Rally di Aud-Usd e test della resistenza 0.7442

Scritto da -

La RBA infatti ha deciso di lasciare i tassi d'interesse ancora ai minimi storici all'1,5%
La riunione di politica monetaria della Reserve Bank of Australia si è conclusa senza sorprese. La RBA infatti ha deciso di lasciare i tassi d'interesse ancora ai minimi storici all'1,5%. Ha inoltre ribadito che resteranno su questo livello per un prolungato periodo di tempo.

La Banca Centrale stima che per il 2018 e 2019 la crescita del PIL sarà superiore al 3%. L'inflazione dovrebbe salire oltre il 2% sia nel 2019 che nel 2020. Tuttavia, a causa di fattori temporanei, nel terzo trimestre del 2018 si prevede un rallentamento. I dati sul lavoro vengono ritenuti incoraggianti dalla RBA.



Dopo la decisione di politica monetaria, il dollaro australiano ha inizialmente guadagnato più dello 0,7% contro quello americano. La coppia AudUsd è salita fin verso 0.744, approcciando alla resistenza resistenza 0.7442 (massimo del 31 luglio) per poi tornare indietro parzialmente. Va detto però, che questo movimento non è frutto di fiducia verso il dollaro australiano quanto della debolezza di quello americano, che ha perso terreno contro tutte le valute G10.


L'AudUsd si muove da 8 settimane in trading range. Il livello chiave per chi cerca il momentum sarà 0.7500 sul lato rialzista, mentre dall'altra parte sarà al di sotto di quota 0.7350. Finora le incertezze legate alla guerra commerciale hanno bloccato la quotazione in una fascia abbastanza stretta.

La coppia EurAud, dopo una scivolata fino a 1.558 ha nel corso della giornata ripreso terreno tornando verso 1.563. Nell'ultima settimana la valuta australiana ha guadagnato oltre mezzo punto percentuale contro la moneta unica (che diventa 1,1% se allarghiamo l'orizzonte a un mese).

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
3 d 5 x 4 R
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market