real-brasile.jpg

REAL (Brasile), settimana buona contro EUR e USD. Intanto la BCB non tocca i tassi

Scritto da -

In settimana la Banca centrale (BCB) ha lasciato il tasso di interesse al minimo storico di 6.5% (fissato a marzo scorso)
Si è chiusa una settimana positiva per il Real brasiliano, che ha guadagnato oltre un punto percentuale nei confronti del dollaro americano. Giova però ricordare che i dubbi sul corso politico che verrà (ci saranno a breve le elezioni) e la paralisi di questi mesi hanno già fatto scivolare il Real di oltre l’11% contro l'USD nel corso di quest’anno.

In settimana la Banca centrale (BCB) ha lasciato il tasso di interesse al minimo storico di 6.5% (fissato a marzo scorso). Non è cambiato neppure il tono prudente dell'istituto centrale, che tiene sotto controllo l'inflazione. A giugno l'IPC è schizzato al 4,4% (i massimi da 15 mesi). Nel frattempo la crescita del Pil nel secondo trimestre ha rallentato. E' il segnale che dopo essere venuto fuori dalla recessione nel biennio 2015-16, il Brasile ricomincia ad avvertire i primi segnali di rallentamento.



Sul quadro complessivo - come detto - incombono poi le elezioni presidenziali di ottobre, le più indecifrabili dal ritorno alla democrazia nel 1985. Sabato 4 agosto il Partito dei lavoratori brasiliano ha annunciato ufficialmente la candidatura presidenziale di Luiz Inacio Lula da Silva. L'ex presidente si trova dal 7 aprile in un carcere di Curitiba per scontare una condanna a 12 anni per corruzione. Secondo diversi analisti, il Tribunale superiore elettorale potrebbe non accettare la sua candidatura.

Sul mercato valutario, la coppia UsdBrl è scesa a 3.70, ai livelli di fine luglio. A sostenere il Real ci ha pensato la debolezza del biglietto verde (complice la lettura peggiore del previsto dei dati sull'occupazione), e anche un temporaneo ritorno al rischio (che fa sentire un vento benefico sulle valute emergenti). Si è fatta sentire anche la notizia sulla solidità patrimoniale della Petrobras, che attira gli investitori stranieri al mercato azionario.


La coppia EurBrl nel frattempo è scesa sotto quota 4.30, sfruttando un momento positivo nella prima settimana di agosto. Anche qui il bilancio annuale però è nettamente a favore della valuta unica, che nell'ultimo anno ha guadagnato il 16%.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
C 4 P 9 m 3
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market