peso-argentina-3.jpg

Argentina, la crisi sta affondando il peso. Massimo storico per USD-ARS

Scritto da -

Malgrado il maxi-prestito del Fondo Monetario Internazionale, l'economia argentina resta sotto pressione. E il peso crolla
La svalutazione del peso argentino continua senza pause. Venerdì dopo una breve tregua, il dollaro ha ripreso a marciare spedito contro la valuta argentina, raggiungendo 29.76 pesos (+3,8%). Si tratta di una valutazione record per la coppia UsdArs.

E' evidente che neppure la concessione di un maxi-prestito di 50 miliardi di dollari dal Fondo Monetario Internazionale (FMI), il più alto mai concesso dall'agenzia, sia stato sufficiente per calmare il mercato e ridare agli investitori un po' di fiducia nel programma economico del governo Mauricio Macri (non a caso i bond argentini stanno pagando anche oltre il 9%, chiaro segnale della mancanza di fiducia nel Paese).
Anche i dati macro recenti hanno deluso, come l'indice di attività economica che è stato molto peggiore del previsto (anzi, la peggiore lettura del decennio).



Il presidente Macri ha ribadito l'impegno del paese di ridurre il suo deficit fiscale, uno dei punti più importanti dell'accordo con il FMI. Il documento afferma che l'obiettivo per il 2019 è sceso dal 2,2% a solo l'1,3% del PIL. Il presidente argentino ha ammesso l'esistenza di ostacoli nel portare avanti i programmi, che esistono ancora problemi strutturali, ma che si procede nella direzione giusta.

Ma le cose non vanno per il verso giusto. Lo stesso ministro della Produzione (Dante Sica), ha ammesso che l'Argentina è dopo il Venezuela il paese finanziariamente più vulnerabile del SudAmerica. In queste condizioni ogni minima turbolenza nel quadro geopolitico, specialmente negli Stati Uniti, ha un forte impatto sul paese e sulla valuta argentina. Il quotidiano "La Nación" ha descritto questa situazione con una metafora azzeccata: "quando gli Stati Uniti starnutiscono, l'Argentina prende la polmonite mentre gli altri paesi dell'America Latina hanno solo il raffreddore".



La BCRA di recente è dovuta intervenire a più riprese per sostenere la valuta, alzando i tassi fino al 40% durante il mese di maggio, proprio per cercare di sostenere il peso. Ma è chiaro che la BCRA non potrà tenere i tassi di interesse così alti senza subire pressioni dal governo che non vuole soffocare l'economia.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
W 4 D 3 L 3
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market