rublo-russia-2.jpg

Russia, l'aumento dell'IVA frena il taglio dei tassi. RUB in calo contro l'USD

Scritto da -

Secondo la CBR il rialzo dell'IVA finirà per tradursi in una inflazione più elevata, per questo ha deciso di non ritoccare il costo del denaro
La banca centrale di Russia ha deciso in settimana di mantenere il suo tasso di interesse al 7,25%, annunciando che un eventuale nuovo taglio richiede tempo, vista la proposta del governo di aumentare l'imposta sul valore (al 20%) aggiunto a partire dal 2019.
Questo rialzo dell'IVA finirà infatti per tradursi in una inflazione più elevata, che sarebbe amplificata ancora di più da un ulteriore taglio del costo del denaro. Secondo la governatrice Nabiullina, l'incremento dell'IVA potrebbe spingere l'inflazione annuale più vicina all'obiettivo della banca centrale del 4% nel 2018 (dal 2,4% di maggio). Da qui la decisione di non toccare (per la seconda riunione consecutiva) i tassi di interesse.



Fino a qualche tempo fa, la BCR aveva manifestato l'intenzione di passare a una politica monetaria neutrale entro la fine del 2018. Dopo venerdì scorso, la Nabiullina ha detto che questo passaggio è più probabile che accada nel 2019 (Il prossimo meeting di politica monetaria è previsto per il 27 luglio).

Dopo la decisione della CBR il rublo è andato in discesa contro il dollaro (UsdRub), scambiando fino a 63.18 (e raggiungendo anche il massimo mensile). A pesare è stata anche la debolezza del prezzo del petrolio. Nel corso dell'ultimo periodo la valuta russa ha perso quasi il 10% contro quella americana.



Stabile invece il cambio con l'euro (EurRub) anche perché la valuta comunitaria ha vissuto una seconda parte di settimana molto complicato dopo la decisione della BCE di rinviare il rialzo dei tassi a dopo l'estate del 2019.

Per la cronaca, la Nabiullina ha anche detto che la Coppa del mondo di calcio che ha preso il via giovedì in Russia, potrebbe aggiungere fino a 0,2 punti percentuali alla crescita economica ma probabilmente avrà un impatto limitato sull'inflazione.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
M 1 u 2 D 6
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market