bce-2.jpg

BCE, fine del QE a dicembre e tassi bloccati fino a luglio 2019. Eur-Usd sotto 1.17

Scritto da -

Gli investitori danno solo il 30% di possibilità di un rialzo dei tassi di 10 punti base entro luglio 2019. In mattinata erano all'80%
La BCE prende un po' tutti in contropiede. Pur mantenendo fermi i tassi di interesse (quello sul rifinanziamento principale è rimasto a zero, quello sui depositi overnight a -0,40%, quello sui prestiti overnight a 0,25%), ha annunciato che il Quantitative Easing finirà a dicembre. Il consiglio ha deciso che il QE proseguirà ad un ritmo di 30 miliardi di euro al mese fino a fine settembre 2018, per poi scendere a un ritmo di 15 miliardi di euro fino alla fine di dicembre 2018, momento in cui finirà.

La BCE ha invece chiarito che i tassi di interesse rimarranno ai livelli attuali almeno fino all’estate 2019, e in ogni caso fin quando sarà necessario per assicurarsi che l’evoluzione dell’inflazione rimanga allineata alle attuali aspettative di un cammino sostenuto. Intanto sono state riviste al rialzo le previsioni d'inflazione per il 2018 e 2019, al +1,7% dal +1,4% indicato a marzo, con i "prezzi che aumenteranno ancora fino alla fine dell'anno". Le stime per il 2020 restano all'1,7%.



Questo annuncio ha causato un'immediata reazione dei mercati. Gli investitori danno solo il 30% di possibilità di un rialzo dei tassi di 10 punti base entro luglio 2019, a fronte di una probabilità dell'80% circa all'inizio della giornata.
Ciò spiega la caduta della major EurUsd, che ha perso oltre una figura subito dopo l'annuncio della Bce, passando da 1.18 verso quota 1.1681 e al momento continua a scendere.


Riguardo alle altre valute principali, l'euro perde parecchio quota contro lo Yen. La coppia EurJpy viaggia a 128.63 in discesa di oltre un punto percentuale. Minore è il calo contro la sterlina: EurGbp a 0.8745.

Vedi tutte le news:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
3 y 6 T 1 G
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market