franco-svizzera.jpg

La BNS Svizzera non tocca i tassi. Il cross USD-CHF ha perso il 4% da inizio anno

Scritto da -

La banca centrale elvetica ha ribadito che interverrà sul mercato dei cambi se ce ne fosse bisogno
La politica monetaria della Svizzera rimane immutata ancora una volta. Questa mattina infatti la Banca nazionale svizzera (BNS) ha mantenuto il tasso di interessi negativo allo 0,75%. L'obiettivo rimane quello di stabilizzare l'evoluzione dei prezzi e sostenere l'attività economica.
La decisione non ha sorpreso affatto gli analisti, soprattutto dopo la decisione della scorsa settimana della BCE di non cambiare politica monetaria.

Riguardo alle previsioni future, la BNS crede che il Pil si muoverà crescita di circa il 2%. In Svizzera il ruolo di traino all'economia spetta ancora una volta all'industria manifatturiera, ma anche la maggior parte degli altri comparti ha fornito un contributo positivo. Il tasso di disoccupazione è di nuovo leggermente calato.



Riguardo l'inflazione, secondo la BNS il leggero rafforzamento del franco causa una revisione al ribasso delle prospettive. Per l'anno in corso il CPI sarebbe dello 0,6%, contro lo 0,7% annunciato nel trimestre precedente. Per il 2019 il rincaro dovrebbe essere dello 0,9%, contro l'1,1% previsto in precedenza.

La BNS, nel confermare la propria politica monetaria, ha anche ribadito che interverrà sul mercato dei cambi se ce ne fosse bisogno.
Il franco nel frattempo si muove poco dopo la decisione (attesa) della banca Svizzera. Se consideriamo l'ultimo mese, la valuta elvetica ha perso terreno sia contro il dollaro (UsdChf -2,6%) che contro l'euro (-1,4%), ma va sottolineato che da inizio anno il franco ha guadagnato circa 4 punti percentuali contro il dollaro. Da qui le lievi preoccupazioni della BNS.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
s 1 r 1 h 1
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market